termografia-ispezione-rottura-acqua-condotta-assicurazione-intervento-umidita'-condominio-catania-messina-siracusa-ragusa - www.studioscalisi.com

(+39) 095-437500
(+39) 327-0543695
Vai ai contenuti

Menu principale:

Termografia e Riqual. energetica


Visita anche il nostro sito partner:
Il costante e continuo interfacciarsi dello Studio Scalisi con il mondo delle costruzioni, e nello specifico con gli edifici, connesso all’incessante e giornaliero aggiornametno tecnico, ha portato ormai da anni la nostra struttura, ad offrire servizi di diagnosi degli edifici, per la ricerca delle patologie dovute:
  • ad errori di progettazione ed esecuzione dell’opera che comportino guasti termici;
  • ad infiltrazioni;
  • ad umidità;
  • a muffe;
  • a cedimenti dovuti ad agenti esterni;
  • a crepature;
  • ecc.
così forti del nostro Know how, abbiamo scelto di espandere i nostri servizi alla consulenza tecnica, degli immobili civili ed industriali, anche attraverso l’utilizzo di esami di tipo termografico.
 
L’esame termografico, serve a visualizzare e misurare l'energia termica emessa da un oggetto/corpo. L'energia termica, o infrarossa, si esplica nella quantità di luce, la cui lunghezza d'onda risulta troppo grande per essere individuata dall'occhio umano, non essendo altro che la porzione dello spettro elettromagnetico che l’uomo percepisce come calore.


 
A differenza della luce visibile, nel mondo dei raggi infrarossi tutti gli elementi con una temperatura al di sopra dello zero assoluto emettono calore. Anche oggetti che hanno una temperatura molto bassa emettono infrarossi. Così più è alta la temperatura dell'oggetto, più quest'ultimo irradierà raggi infrarossi. L’analisi termografica eseguita, sfruttando l’esame dei corpi mediante analisi a raggi infrarossi, ci permette di analizzare quindi ciò che il nostro occhio non sarebbe in grado di vedere.

In sintesi l’esame termografico è una “tecnica” che consente la visualizzazione dei valori di irraggiamento di una qualsiasi superficie appartenente ad un corpo, mediante apposite strumentazioni, chiamate termografi o più comunemente termocamere o sistemi termografici, da ciò le termocamere rappresentano un preciso strumento di misurazione non distruttivo, da impiegare principalmente per le verifiche di umidità e d'infiltrazione agli immobili, siano essi ad uso esclusivamente civile che industriale.

Oggi la termografia è una delle verifiche non distruttive più versatili, con il miglior rapporto di ricerca anomalia/risultato ottenuto, anche perché questa tecnica può essere utilizzata per svariate verifiche, applicando tale tecnica, sia singolarmente, per mezzo di una termocamera, che in accoppiamento con ulteriore strumentazione, come ad esempio:
  • igrometri;
  • blower door’s;
  • telecamere robotizzate per video ispezione;
  • termo flussimetri;
  • gas traccianti;
  • ecc.

Oggi molti operatori e società nel settore, offrono esami e verifiche termografiche, senza avere una strumentazione idonea o senza aver mai perfezionato nessun corso abilitante in materia. Così a volte purtroppo, il risultato ottenuto dal Committente che abbia sbagliato ad affidarsi, è quello di avere un risultato/prodotto che è lontano anni luce da ciò che si aspettava, non avendo così risolto la problematica che lo attanagliava, con un esborso di denaro andato perduto e con un intensificarsi della patologia peggiorativa che doveva trovare soluzione con l'incarico affidato.

Al fine di non eseguire esami termografici errati o incorrere in interpretazioni di termogrammi in maniera inesatti, lo Studio Scalisi ha nel suo entourage personale altamente formato secondo la normativa in materia e cioè la UNI EN ISO 18436 e  9712. Questo fa si, che la nostra struttura possa dare un risultato alla committenza di sicuro valore.

Vi è di più, ad esempio nel caso di un possibile giudizio davanti ad un Tribunale di qualsiasi grado, solo le relazioni e perizie termografie, redatte e sottoscritte da un soggetto abilitato ad eseguire verifiche, e legalmente riconosciuto da un ente terzo certificatore, hanno un valore tecnico-scientifico, le altre sono solo carta straccia!!
Noi vi offriamo:
Termografia Edile ed Impiantistica;
Termografia Industriale e Meccanica;
Termografia Elettrica.

A chi serve la diagnosi?
  • a chi ha riscontrato problemi al proprio immobile e non ha ancora trovato la soluzione giusta;
    Esempi: muffe, umidità nelle murature, macchie, perdite, infiltrazioni, distacchi ecc.
  • a chi vuole acquistare un immobile e vuole verificarne lo stato reale senza incorrere a successive azioni legali;
    Esempi: verificare l’umidità dei muri, valutare la tenuta dell’involucro ecc.
  • a chi ha appena acquistato casa;
  • a chi vuol vendere la propria casa con un documento che attesti lo stato reale dell'immobile;
  • a chi vuole programmare un intervento di riqualificazione edilizia e pianificare al meglio gli interventi;
  • a chi vuole locare un immobile dimostrando la qualità dello stesso.

SEPARATORE
Vivere in un condominio, soprattutto nelle città, è la soluzione abitativa certamente più utilizzata ormai in Italia: la vita condominiale, purtroppo, ha anche degli inconvenienti dovuti alla necessaria condivisione di spazi, muri e solai divisori che spesso, in assenza di reciproca collaborazione, possono creare non pochi problemi tra proprietari e anche azioni giudiziarie.
Uno dei problemi più consueti è quello relativo alle infiltrazioni d’acqua dal piano superiore, che può comportare notevoli grattacapi, spese e, a volte, anche azioni giudiziarie di non poco conto ai fini del risarcimento per i danni subiti.
In tali casi, ossia quando il proprietario del piano inferiore trova delle chiazze evidenti di umidità nel proprio solaio, come si deve comportare nei confronti del condomino soprastante?
Cosa fare?
La prima cosa da fare avvistata l’infiltrazione dal piano superiore è quella di avvisare immediatamente l’amministratore di condominio. Negli ultimi anni grazie alle nuove tecnologie è possibile individuare la natura dell’umidità grazie alla termografia
dott. Angelo Daniele Scalisi
327/0543695
L’umidità di risalita è una tra le cause più frequenti di degrado delle murature
L’umidità di risalita è causata dalla presenza di acqua nel terreno. L’umidità presente nel sottosuolo può giungere alla base della muratura e, sfruttando il principio della capillarità, salire attraverso la parete. Tale processo può essere agevolato dalla presenza di sali. Il fenomeno dell’umidità di risalita interessa solitamente le pareti che si trovano al piano terra o sotto il livello del suolo (esistono soluzioni studiate appositamente per i muri controterra e per quelli interrati).
Vi sono delle caratteristiche particolari che permettono di distinguere l’umidità di risalita dalle altre forme di umidità sui muri, info e contatti 3270543695
Come individuare una perdita d’acqua in una tubatura non a vista  (sotto-traccia)
Per rilevare correttamente le perdite d’acqua bisogna ricorrere a strumenti e procedure tecniche specifiche, per questo motivo in alcuni casi è necessario chiedere il supporto di ditte specializzate e professionisti del settore.
In linea di massima, sono quattro le modalità per localizzare una perdita d’acqua e coinvolgono nell’ordine: monitorare il contatore d’acqua, cercare eventuali rumori prodotti dalla perdita, richiedere la consulenza a professionisti termografici specializzati, sonda. In questo caso specifico abbiamo usato la combinazione termografia-messa in pressione dell’impianto.
Ricerca e ripristino del Guasto di colonna o braga di scarico in Amianto
Cosa è l’amianto: Amianto in greco (Amiantos) significa immacolato, ma anche incorruttibile. il termine asbesto equivale ad amianto, e in greco significa perpetuo, inestinguibile.
L’amianto è un minerale naturale a struttura microcristallina e di aspetto fibroso appartenente alla classe chimica dei silicati e alle serie mineralogiche del serpentino e degli anfiboli. Si ottiene a seguito di un’attività estrattiva, e il suo nome deriva dalla parola Asbesto che tradotto significa “Che non si spegne mai”. Per la normativa italiana sotto il nome di amianto sono compresi 6 composti distinti in due grandi gruppi: anfiboli e serpentino, l’amianto serpentino è composto principalmente da amianto cosiddetto bianco chiamato anche crisotilo, dall’aspetto sfrangiato. L’altro chiamato anfibolo è composto da crocidolite (amianto blu), amosite, e tremolite, l’amosite e pochi altri.
È stato così largamente usato per le sue eccezionali proprietà di resistenza al fuoco, di isolamento termico ed elettrico, per la facilità di lavorazione (struttura fibrosa), di resistenza agli acidi ed alla trazione, è facilmente mescolabile ad altre sostanze (cemento), dotato di capacità fonoassorbenti e per ultimo ma non trascurabile l’aspetto che aveva un basso costo.
Perché è dannoso?
La pericolosità dell’amianto consiste, infatti, nella capacità che il materiale ha di rilasciare fibre potenzialmente inalabili dall’uomo, fibre che hanno la caratteristica di dividersi in senso longitudinale anzichè trasversale come le altre tipologie di fibre. I materiali più pericolosi sono ovviamente quelli contenenti amianto friabile, il cemento-amianto (o Eternit) ha una pericolosità molto inferiore dato che le fibre al suo interno sono presenti in misura dal 10% al 15%, rispetto ai materiali friabili che possono arrivare anche al 100% di presenza di fibre. La sua pericolosità è comunque legata allo stato di conservazione. Non sempre l’amianto, però, è pericoloso; lo è sicuramente quando può disperdere le sue fibre nell’ambiente circostante per effetto di qualsiasi tipo di sollecitazione meccanica, eolica, da stress termico, dilatamento di acqua piovana. Per questa ragione il cosiddetto amianto friabile che cioè si può ridurre in polvere con la semplice azione manuale è considerato più pericoloso dell’amianto compatto che per sua natura ha una scarsa o scarsissima tendenza a liberare fibre.
Quale soluzione per evitare di smaltire o rompere una colonna o braga in amianto
Il relining cosa è quest’Ultimo
Nelle abitazioni dove è necessario rifare l'impianto idraulico, nelle fognature che presentano perdite o altri problemi, è possibile affidarsi al 'relining', un metodo alternativo di sostituzione delle condotte (ha avuto origine nel Nord Europa) che non prevede demolizioni e che rappresenta una ottima alternativa ai metodi tradizionali di sostituzione delle condotte.
Gli interventi di relining prevedono l'introduzione di un macchinario all'interno delle tubazioni (sfruttando gli accessi presenti) che provvede all'applicazione di un particolare materiale plastico sulle superfici interne del tubo danneggiato.
Questa sostanza indurisce rapidamente e dà origine ad una struttura autoportante, in grado di resistere alla corrosione generata dagli agenti chimici e dall'usura. All'interno del tubo guasto ne viene quindi creato uno nuovo che ha una vita garantita di circa 30 anni.
Prima dell'applicazione del composot è prevista una accurata videoispezione delle tubature per stabilire il grado di deterioramento ed anche la rimozione dei depositi accumulati nei condotti (in modo tale da fare aderire perfettamente la termoplastica alle pareti interne delle tubature.
E' una tecnica che può essere utilizzata con qualunque tipo di tubazione, quindi anche per riparare fognature. Con il relining le fognature vengono rivestite di una guaina, viene inserito nella tubazione del vapore caldo ad alta pressione per far aderire il materiale alle pareti in modo da ottenere una superficie unica e rigida.
I PRO DEL RELINING

- risanamento delle tubazioni senza scavo e senza demolizione
- evitare la rottura di muri, soffitti e pavimenti
- l'intervento viene effettuato in tempi ristretti
- la ristrutturazione delle tubature effettuata con questo sistema è destinata a durare nel tempo
- è vantaggioso dal punto di vista economico perchè richiede una spesa minore rispetto ai metodi classici
Ricerca attraverso geofono e riparazione di condotta pubblica  in vetroresina

Tag (acciaio, ghisa, gres, cemento, PE e PVC) (geofono, termo camera, gas tracciante,)
Gli strumenti più efficienti per il rilevamento delle perdite d’acqua
Fra questo, uno fra i più comuni è il Geofono; si tratta di un rilevatore di perdite d’acqua, nello specifico una sonda elettronica, capace di rilevare con assoluta certezza l’origine della perdita in uno tubo idrico. Esistono inoltre altri strumenti comunemente utilizzati a risoluzione di questa problematica, ad esempio metaldetector o geodetector. Ovviamente, è importante sottolineare ancora che questi strumenti sono di complessa applicazione, quindi, è doveroso rivolgersi a ditte esperte e pratiche nell’utilizzo. Il rischio più comune in caso di fai da te, è quello di trovare il problema ma di aggravarne il danno, richiedendo così una mole di lavoro e di spesa eccessiva o comunque maggiore rispetto a se il lavoro fosse gestito da un esperto.
Nel caso specifico siamo interventi attraverso le diverse autorizzazioni a procedere e successivamente attraverso macchina movimento terra abbiamo ,effettuato lo scavo e dopo aver individuato il danno, siamo intervenuti con la riparazione attraverso giunto in Ghisa.
giunto, collari, valvole, ghisa sferoidale, scarico, carico, flangia, condotta forzata ,acquedotto, diga, raccordo ,pipe, gas, acciaciio ,antisfilamento ,pvc,plastic a,rame, ginuto, giunto, rapido, elastico, valvola, palloni otturatori, giunto di smontaggio a tre flange, scavo, movimento, terra

termografia-certificato-energetico-A.-P.-E.-attestazione-prestazione-energetica-casa-centro-commerciale-attività-industriale-dove operiamo
Aci Bonaccorsi-Aci Castello- Aci Catena- Acireale- Aci Sant'Antonio- Adrano-Belpasso-Biancavilla-Bronte-Calatabiano- Caltagirone-Camporotondo Etneo-Castel-di-Iudica-Castiglione-di-Sicilia-Catania-Fiumefreddo-di-Sicilia- Giarre-Grammichele-Gravina-di-Catania-Licodia-Eubea-Linguaglossa-    Maletto-Maniace-Mascali-Mascalucia-Mazzarrone-Militello-in-Val-di-Catania-Milo-Mineo-Mirabella-Imbaccari-Misterbianco-Motta-Sant'Anastasia- Nicolosi-Palagonia-Paterno-Pedara-Piedimonte-Etneo-Raddusa- Ragalna- Ramacca-Randazzo-Riposto-San-Cono-San-Giovanni-la-punta-San- Gregorio di Catania-San-Michele-di-Ganzaria-San-Pietro-Clarenza- Sant'Agata-li -Battiati-Sant'Alfio- Santa-Maria-di-Licodia-Santa-Venerina-    Scordia-Trecastagni-Tremestieri-Etneo-Valverde- Viagrande-Vizzini- Zafferana-Etnea-catania-sostegni-elicottero -UAV-QUADRICOTTERO-conduttori-isolatori-Protezione-Sicurezza-Costruzione- e-manutenzione-Rimozione-e-interramento-dei-cavi-Fisica-dei-conduttori-Effetto-Joule,Campo-magnetico-indotto-Effetto-"pelle"-Generazione-di-campi-elettrici-e-magnetici-I-pilonidellogeometra,rilevo topografico,lavoro publico,rilievo topografico,rilievo drone,rilievo celerimetrico,normativa catastale,c.t.u,consulenza tribunale catania,bronte,randazzo,linguaglossa,geometra di cantiere,consulenza del ,rilievo fabbricati fantasma dl 78/2010, rilievo architettonico,rilievo fotogrammetrico,rilievo gis,appalti,rilievo geologico,rilievo laser scanner,rilievo concordia torre del giglio,rilievo lidar,docfa, pregeo,modello f26,docte,misurate punti fiduciali PF,sinergia tra tecnici,agrimensura,horizon 2020, apre,ispezioni ponti viadotti,termografia,dissesto idrogeologico,materiali dannosi,abuso edilizio,
agricoltura di precisione,ridondante,ridondanza fotogrammetria di prossimità,immagini multispettrali (NDVI) per la gestione del tappeto erboso in campi da golf,calcio o vivaiimmagini multispettrali per agricoltura di precisione (viticoltura, cerealicoltura, orticoltura,elaborazione di mappe di prescrizione,lotta biologica alla Piralide del mais (Ostrinia nubilalis) con Trichogramma brassicae,lotta biologica al Ragnetto rosso Tetranychus urticae con Phytoseiulus persimilis,ispezione di parchi fotovoltaici con sensori per termografia, riprese aeree per video promozionali del mondo agricolo,investigazioni e osservazioni ambientali,isole eolie,lingua ,canneto vulcano,stromboli,turismo,albergoaereofotografia,agricoltura,archeologia,,controllo ferroviario,controllo linee elettriche,controllo petrolifero,edilizia,film e documentari,amatoriali,guardia forestale,ispezione aree inaccessibili,ispezione zone disastrate,mappatura di infrastruttura,od
Rice
rca e ripristino del Guasto di colonna o braga di scarico in Amianto


Cosa è l’amianto: Amianto in greco (Amiantos) significa immacolato, ma anche incorruttibile. il termine asbesto equivale ad amianto, e in greco significa perpetuo, inestinguibile.

L’amianto è un minerale naturale a struttura microcristallina e di aspetto fibroso appartenente alla classe chimica dei silicati e alle serie mineralogiche del serpentino e degli anfiboli. Si ottiene a seguito di un’attività estrattiva, e il suo nome deriva dalla parola Asbesto che tradotto significa “Che non si spegne mai”. Per la normativa italiana sotto il nome di amianto sono compresi 6 composti distinti in due grandi gruppi: anfiboli e serpentino, l’amianto serpentino è composto principalmente da amianto cosiddetto bianco chiamato anche crisotilo, dall’aspetto sfrangiato. L’altro chiamato anfibolo è composto da crocidolite (amianto blu), amosite, e tremolite, l’amosite e pochi altri.

È stato così largamente usato per le sue eccezionali proprietà di resistenza al fuoco, di isolamento termico ed elettrico, per la facilità di lavorazione (struttura fibrosa), di resistenza agli acidi ed alla trazione, è facilmente mescolabile ad altre sostanze (cemento), dotato di capacità fonoassorbenti e per ultimo ma non trascurabile l’aspetto che aveva un basso costo.

Perché è dannoso?

La pericolosità dell’amianto consiste, infatti, nella capacità che il materiale ha di rilasciare fibre potenzialmente inalabili dall’uomo, fibre che hanno la caratteristica di dividersi in senso longitudinale anzichè trasversale come le altre tipologie di fibre. I materiali più pericolosi sono ovviamente quelli contenenti amianto friabile, il cemento-amianto (o Eternit) ha una pericolosità molto inferiore dato che le fibre al suo interno sono presenti in misura dal 10% al 15%, rispetto ai materiali friabili che possono arrivare anche al 100% di presenza di fibre. La sua pericolosità è comunque legata allo stato di conservazione. Non sempre l’amianto, però, è pericoloso; lo è sicuramente quando può disperdere le sue fibre nell’ambiente circostante per effetto di qualsiasi tipo di sollecitazione meccanica, eolica, da stress termico, dilatamento di acqua piovana. Per questa ragione il cosiddetto amianto friabile che cioè si può ridurre in polvere con la semplice azione manuale è considerato più pericoloso dell’amianto compatto che per sua natura ha una scarsa o scarsissima tendenza a liberare fibre.

Quale soluzione per evitare di smaltire o rompere una colonna o braga in amianto

Il relining cosa è quest’Ultimo

Sostituzione tubature e fognature: ecco il 'relining'

Nelle abitazioni dove è necessario rifare l'impianto idraulico, nelle fognature che presentano perdite o altri problemi, è possibile affidarsi al 'relining', un metodo alternativo di sostituzione delle condotte (ha avuto origine nel Nord Europa) che non prevede demolizioni e che rappresenta una ottima alternativa ai metodi tradizionali di sostituzione delle condotte.Ricerca e ripristino del Guasto di colonna o braga di scarico in Amianto


Cosa è l’amianto: Amianto in greco (Amiantos) significa immacolato, ma anche incorruttibile. il termine asbesto equivale ad amianto, e in greco significa perpetuo, inestinguibile.

L’amianto è un minerale naturale a struttura microcristallina e di aspetto fibroso appartenente alla classe chimica dei silicati e alle serie mineralogiche del serpentino e degli anfiboli. Si ottiene a seguito di un’attività estrattiva, e il suo nome deriva dalla parola Asbesto che tradotto significa “Che non si spegne mai”. Per la normativa italiana sotto il nome di amianto sono compresi 6 composti distinti in due grandi gruppi: anfiboli e serpentino, l’amianto serpentino è composto principalmente da amianto cosiddetto bianco chiamato anche crisotilo, dall’aspetto sfrangiato. L’altro chiamato anfibolo è composto da crocidolite (amianto blu), amosite, e tremolite, l’amosite e pochi altri.

È stato così largamente usato per le sue eccezionali proprietà di resistenza al fuoco, di isolamento termico ed elettrico, per la facilità di lavorazione (struttura fibrosa), di resistenza agli acidi ed alla trazione, è facilmente mescolabile ad altre sostanze (cemento), dotato di capacità fonoassorbenti e per ultimo ma non trascurabile l’aspetto che aveva un basso costo.

Perché è dannoso?

La pericolosità dell’amianto consiste, infatti, nella capacità che il materiale ha di rilasciare fibre potenzialmente inalabili dall’uomo, fibre che hanno la caratteristica di dividersi in senso longitudinale anzichè trasversale come le altre tipologie di fibre. I materiali più pericolosi sono ovviamente quelli contenenti amianto friabile, il cemento-amianto (o Eternit) ha una pericolosità molto inferiore dato che le fibre al suo interno sono presenti in misura dal 10% al 15%, rispetto ai materiali friabili che possono arrivare anche al 100% di presenza di fibre. La sua pericolosità è comunque legata allo stato di conservazione. Non sempre l’amianto, però, è pericoloso; lo è sicuramente quando può disperdere le sue fibre nell’ambiente circostante per effetto di qualsiasi tipo di sollecitazione meccanica, eolica, da stress termico, dilatamento di acqua piovana. Per questa ragione il cosiddetto amianto friabile che cioè si può ridurre in polvere con la semplice azione manuale è considerato più pericoloso dell’amianto compatto che per sua natura ha una scarsa o scarsissima tendenza a liberare fibre.

Quale soluzione per evitare di smaltire o rompere una colonna o braga in amianto

Il relining cosa è quest’Ultimo

Sostituzione tubature e fognature: ecco il 'relining'

Nelle abitazioni dove è necessario rifare l'impianto idraulico, nelle fognature che presentano perdite o altri problemi, è possibile affidarsi al 'relining', un metodo alternativo di sostituzione delle condotte (ha avuto origine nel Nord Europa) che non prevede demolizioni e che rappresenta una ottima alternativa ai metodi tradizionali di sostituzione delle condotte.,eRicerca e ripristino del Guasto di colonna o braga di scarico in Amianto


Cosa è l’amianto: Amianto in greco (Amiantos) significa immacolato, ma anche incorruttibile. il termine asbesto equivale ad amianto, e in greco significa perpetuo, inestinguibile.

L’amianto è un minerale naturale a struttura microcristallina e di aspetto fibroso appartenente alla classe chimica dei silicati e alle serie mineralogiche del serpentino e degli anfiboli. Si ottiene a seguito di un’attività estrattiva, e il suo nome deriva dalla parola Asbesto che tradotto significa “Che non si spegne mai”. Per la normativa italiana sotto il nome di amianto sono compresi 6 composti distinti in due grandi gruppi: anfiboli e serpentino, l’amianto serpentino è composto principalmente da amianto cosiddetto bianco chiamato anche crisotilo, dall’aspetto sfrangiato. L’altro chiamato anfibolo è composto da crocidolite (amianto blu), amosite, e tremolite, l’amosite e pochi altri.

È stato così largamente usato per le sue eccezionali proprietà di resistenza al fuoco, di isolamento termico ed elettrico, per la facilità di lavorazione (struttura fibrosa), di resistenza agli acidi ed alla trazione, è facilmente mescolabile ad altre sostanze (cemento), dotato di capacità fonoassorbenti e per ultimo ma non trascurabile l’aspetto che aveva un basso costo.

Perché è dannoso?

La pericolosità dell’amianto consiste, infatti, nella capacità che il materiale ha di rilasciare fibre potenzialmente inalabili dall’uomo, fibre che hanno la caratteristica di dividersi in senso longitudinale anzichè trasversale come le altre tipologie di fibre. I materiali più pericolosi sono ovviamente quelli contenenti amianto friabile, il cemento-amianto (o Eternit) ha una pericolosità molto inferiore dato che le fibre al suo interno sono presenti in misura dal 10% al 15%, rispetto ai materiali friabili che possono arrivare anche al 100% di presenza di fibre. La sua pericolosità è comunque legata allo stato di conservazione. Non sempre l’amianto, però, è pericoloso; lo è sicuramente quando può disperdere le sue fibre nell’ambiente circostante per effetto di qualsiasi tipo di sollecitazione meccanica, eolica, da stress termico, dilatamento di acqua piovana. Per questa ragione il cosiddetto amianto friabile che cioè si può ridurre in polvere con la semplice azione manuale è considerato più pericoloso dell’amianto compatto che per sua natura ha una scarsa o scarsissima tendenza a liberare fibre.

Quale soluzione per evitare di smaltire o rompere una colonna o braga in amianto

Il relining cosa è quest’Ultimo

Sostituzione tubature e fognature: ecco il 'relining'

Nelle abitazioni dove è necessario rifare l'impianto idraulico, nelle fognature che presentano perdite o altri problemi, è possibile affidarsi al 'relining', un metodo alternativo di sostituzione delle condotte (ha avuto origine nel Nord Europa) che non prevede demolizioni e che rappresenta una ottima alternativa ai metodi tradizionali di sostituzione delle condotte.llazione del modello 3D,topografia,UAV,quadricottero,drone,coppia, anticoppi-Stretto-Note-Voci-correlate

© Copyright 2007-2020 by www.studioscalisi.com - GEOM. ALFREDO SCALISI - GEOM. DOTT. CARMELO SCALISI - GEOM. DOTT. ANGELO SCALISI
P.IVA 03721260879
Torna ai contenuti | Torna al menu