12/2019 - BLOG www.studioscalisi.com - www.studioscalisi.com

(+39) 095-437500
(+39) 327-0543695
TUTTO
BENE
#ANDRA'
Vai ai contenuti

Menu principale:

Scuole, strade, efficienza energetica: le risorse in arrivo per gli Enti locali

www.studioscalisi.com
Messa in sicurezza edifici e territorio: 8,75 miliardi di euro
27/12/2019 - Efficienza energetica, rigenerazione urbana, sicurezza di scuole, strade e territorio, sostegno alla progettazione e asili nido. Su questi capitoli di spesa la Legge di Bilancio per il 2020 convoglia risorse a favore dei Comuni, Province, Città Metropolitane e Regioni.
Saranno assegnati ai Comuni contributi per investimenti relativi a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. Tra questi sono incluse anche le opere per l’efficientamento energetico degli edifici. Lo stanziamento per la realizzazione di questi obiettivi ammonta a 8,75 miliardi di euro: 350 milioni di euro per l’anno 2021, di 450 milioni di euro per l’anno 2022, di 550 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2023 al 2025, di 700 milioni di euro per l’anno 2026, di 750 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2027 al 2031, di 800 milioni di euro annui per ciascuno degli anni 2032 e 2033 e di 300 milioni di euro per l’anno 2034. Non si tratta di una misura completamente nuova, ma dell’incremento delle risorse già previste con la Legge di Bilancio 2019 per inserire gli interventi di efficientamento energetico.

Efficienza energetica: 2,5 miliardi di euro
Per cinque anni, dal 2020 al 2024, i Comuni riceveranno 500 milioni di euro all’anno per interventi di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile. Le risorse finanzieranno le opere pubbliche per l’efficientamento dell’illuminazione pubblica, il risparmio energetico degli edifici pubblici, compresi quelli di edilizia residenziale, l’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, la mobilità sostenibile, l’adeguamento e la messa in sicurezza delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio comunale e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Le risorse saranno proporzionali alla popolazione dei Comuni. Si partirà da 50mila euro per i Comuni con popolazione inferiore o uguale a 5mila abitanti per arrivare a 250mila euro per i Comuni con popolazione superiore a 250mila abitanti.

Progettazione: 2,8 miliardi di euro
I Comuni potranno richiedere contributi nel limite di 85 milioni di euro per l’anno 2020, di 128 milioni di euro nell’anno 2021, di 170 milioni di euro per l’anno 2022 e di 200 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2023 al 2034. Le risorse copriranno i costi della progettazione definitiva ed esecutiva relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico, messa in sicurezza ed efficientamento energetico di scuole ed edifici pubblici, messa in sicurezza di strade.

Asili nido: 2,5 miliardi di euro
Sarà istituito, presso il Ministero dell’interno, un fondo da 100 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2021 al 2023 e 200 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2024 al 2034 per opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione o costruzione di edifici di proprietà dei Comuni destinati ad asili nido.

Rigenerazione urbana: 8,5 miliardi di euro
Per ciascuno degli anni dal 2021 al 2034, saranno assegnati ai Comuni contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale, nel limite complessivo di 150 milioni di euro nell'anno 2021, 250 milioni di euro nell'anno 2022, 550 milioni di euro per ciascuno degli anni 2023 e 2024 e 700 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2025 al 2034.

Sviluppo sostenibile e infrastrutturale: 4 miliardi di euro
Presso il Ministero dell’Interno sarà istituito un fondo a favore dei Comuni con una dotazione di 400 milioni di euro all’anno per ciascuno degli anni dal 2025 al 2034. Il fondo finanzierà gli investimenti per lo sviluppo sostenibile e infrastrutturale del Paese, in particolare nei settori di spesa dell'edilizia pubblica, inclusa manutenzione e sicurezza ed efficientamento energetico, della manutenzione della rete viaria, del dissesto idrogeologico, della prevenzione rischio sismico e della valorizzazione dei beni culturali e ambientali. Viene ricalcata un’iniziativa già avviata con precedenti leggi di Bilancio.

Manutenzione delle strade: 5 miliardi di euro
Per il finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di Province e Città Metropolitane è autorizzata la spesa di 120 milioni di euro per il 2018, di 300 milioni di euro per l'anno 2019, 350 milioni di euro per l'anno 2020,400 milioni di euro per l'anno 2021, 550 milioni di euro annui per ciascuno degli anni 2022 e 2023 e 250 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2024 al 2034. La misura allunga i termini e amplia le risorse già stanziate per la stessa finalità con la legge di Bilancio per il 2019.

Messa in sicurezza di strade e scuole: 3,45 miliardi di euro
Per il finanziamento degli interventi relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza delle strade e di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole di Province e Città Metropolitane è autorizzata la spesa di 100 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021 e di 250 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2022 al 2034.

Sicurezza ed efficienza energetica: 5,6 miliardi di euro
Alle Regioni a Statuto ordinario saranno assegnati 5,6 miliardi di euro: 135 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022, di 335 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2023 al 2025, di 470 milioni di euro per l’anno 2026, di 515 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2027 al 2032, di 560 milioni di euro per l’anno 2033 e di 200 milioni di euro per l’anno 2034. Le risorse finanzieranno la realizzazione di opere pubbliche per la messa in sicurezza degli edifici pubblici e del territorio, la viabilità, la messa in sicurezza e sviluppo di sistemi di trasporto pubblico, anche con la finalità di ridurre l’inquinamento ambientale, la riconversione energetica, lo sviluppo di infrastrutture sociali e le bonifiche ambientali. Lo stanziamento non è completamente nuovo: la Legge di Bilancio 2020 incrementa di più di 2 miliardi le risorse messe a disposizione con la scorsa Legge di Bilancio.

Cortina 2026: 3 miliardi di euro
Le Legge di Bilancio stanzia 3 milioni di euro (1 milione per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022) per la riqualificazione della viabilità funzionale allo svolgimento delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina del 2026 e, in via prioritaria, per la messa in sicurezza della strada provinciale 72.



il coppo siciliano cosa è dove viene usato

www.studioscalisi.com
Il coppo, o tegola curva, localmente detta anche "canale", prodotto tradizionalmente per stampaggio ed industrialmente per estrusione, ha pressappoco la forma di un terzo di tronco di cono (a prima vista sembra una porzione di superficie cilindrica, perché la conicità è appena percepibile). Le dimensioni tipiche, variabili nelle varie tradizioni regionali (coppo veneto, coppo piemontese, ecc.) sono di 45-50 cm di lunghezza per una larghezza di 13-20 cm. [1]

Il fabbisogno per metro quadrato di copertura è piuttosto variabile a causa della misura di sovrapposizione molto flessibile. Tuttavia occorrono circa 28-30 coppi, da disporre inferiormente per file convesse (canali) e superiormente per file concave (coperte), con sormonti di 6 cm circa; ne deriva un peso a metro quadrato di circa 60-66 kg. La pendenza della falda non è in genere inferiore a 30%.

Era largamente usato già dagli antichi romani, ma conosciuto anche da greci ed etruschi. La sua diffusione in epoca storica comprendeva l'Europa meridionale e tutto il Mediterraneo, compreso il mondo arabo.

Rappresenta il tipo di copertura più diffusa in Italia. Ha l'inconveniente di tendere nel tempo a scivolare verso il basso; per assicurare stabilità di posizione, sono in commercio versioni dotate di semplici sistemi che permettono di ancorare insieme un coppo con l'altro.



Estensione della validità delle concessioni demaniali marittime

www.studioscalisi.com
Estensione della validità delle concessioni demaniali  marittime.

1. In conformità alle previsioni dei commi 682 e 683 dell'articolo I della legge 30 dicembre 2018, n. 145, la validità delle concessioni demaniali marittime in esse-re al 31 dicembre 2018 è estesa fino alla data del 31 dicembre 2033, a domanda dei concessionari, da presentarsi al dipartimento regionale dell'ambiente entro il 30 a-prile 2020.
2. Le disposizioni di cui al comma 1 si applicano anche alle concessioni rinnova-te o rilasciate successivamente al 31 dicembre 2018 per le quali il rilascio è avvenu-to in ossequio agli obblighi di pubblicità di cui al comma 7 dell'articolo 7 della leg-ge regionale 16 aprile 2003, n. 4.
3. Con decreto dell'Assessore regionale per il territorio e l'ambiente, da emanar-si entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sentita la Commissione legislativa competente dell'Assemblea regionale siciliana, saranno definite le modalità di inoltro delle richieste di cui ai commi I e 2 e la documenta-zione da allegare alle stesse.
4. Le disposizioni di cui al comma I dell'articolo 57 della legge regionale 7 maggio 2015, n. 9, si applicano alle controversie sia nella fase giudiziale che extra-giudiziale. La domanda di cui al comma 733, dell'articolo I della legge 27 dicem-bre 2013, n. 147, è presentata entro il 28 febbraio 2020.
Art. 2. Entrata in vigore
1. La presente legge sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Regione sici-liana ed entrerà in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione.



Innovazione e ricerca in agricoltura, pronti 25 milioni per le imprese

www.studioscalisi.com
Pubblicato da in #innovazione #ricerca #agricoltura 4.0 #finanziamenti 25 #milioni di #euro ·
Tags: #innovazione#ricerca#agricoltura4.0#finanziamenti25#milionidi#eur
Via libera al finanziamento di cinquanta progetti per promuovere e diffondere l'innovazione presso le aziende agricole. Lo prevede la graduatoria definitiva che stanzia venticinque milioni di euro, nell'ambito del Programma di sviluppo rurale per la Sicilia 2014-2020 (misura 16.1).

«Con questo bando - evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci - abbiamo voluto offrire un'ulteriore opportunità agli agricoltori siciliani. In un mercato globalizzato e sempre più esigente, le imprese agricole devono innovarsi e stare al passo con i tempi per diventare sempre più competitive. Investire in ricerca, oggi, è diventato fondamentale».

Il bando prevedeva la costituzione di Gruppi operativi, formati da almeno due soggetti interessati, come aziende agricole, ricercatori, organismi di ricerca e aziende che lavorano nel settore agricolo, alimentare e forestale, per la realizzazione di progetti innovativi, di prodotto e di processo, in materia di produttività e sostenibilità dell'agricoltura.
Per l'assessore per l'Agricoltura, Edy Bandiera: «Poniamo l'accento sull'importanza del fare rete e del fare insieme ricerca, per innovare e potenziare le capacità delle imprese siciliane che vogliono sperimentare processi, prodotti, tecnologie e metodi gestionali nuovi, in materia di produttività, qualità e sostenibilità, attraverso una costante e continua innovazione».



Fondo salva opere: domande fino al 24 gennaio 2020

www.studioscalisi.com
Pubblicato da in #fondo #salva #opere #termine #assegnazione #risorse ·
Tags: #fondo#salva#opere#termine#assegnazione#risorse
Termine ultimo per presentare domande per assegnazione risorse
20 dicembre 2019 - Al fine di dare concreta attuazione ed impulso alle attività connesse con la gestione del fondo “Salva Opere” si è ritenuto riformulare i termini come di seguito: “10 dicembre 2019” in “24 gennaio 2020”; “5 gennaio 2020” diviene “14 febbraio 2020”. Il termine del 20 gennaio 2020 per l’unico piano di ripartizione delle risorse stanziate per l’anno 2019, è differito al 6 marzo 2020. Per le risorse del 2020, il termine ultimo per il riparto è differito al 1 aprile 2020 (dal 1 marzo 2020).

Si è voluta, in tal modo, rispettare la ratio sottesa alle previsioni sulla prima applicazione del DI 144/2019, per cui sono dettati termini specifici per le prime due annualità (2019 e 2020), per lo start-up dell’attività amministrativa de quo.

Si è anche attivato apposito indirizzo di posta elettronica certificata fondo.salvaopere@pec.mit.gov.it ove inoltrare le istanze di accesso al fondo corredate dalle certificazioni dei crediti.

FONTE: http://www.mit.gov.it/normativa/fondo-salva-opere




Domotica per la casa, Amazon, Apple e Google si alleano

www.studioscalisi.com
La domotica per la casa si evolve verso uno standard di compatibilità unico che punta a semplificare la facilità di utilizzo e l’affidabilità dei prodotti per la smart home.
Amazon, Apple, Google e Zigbee Alliance hanno annunciato, lo scorso 18 dicembre, di essersi accordate per sviluppare e promuovere l’adozione di un nuovo standard di connettività privo di royalty per aumentare la compatibilità fra i prodotti di domotica, con la sicurezza come colonna portante.
Casa domotica: cosa prevede l’accordo sulla ‘smart home’
L’obiettivo del progetto, dal nome Connected Home over IP, è rendere possibile la comunicazione fra dispositivi di domotica, app mobili e servizi cloud e definire un set specifico di tecnologie di rete basate su IP per la certificazione dei dispositivi.
Il gruppo di lavoro adotterà un approccio open source per sviluppare e implementare un nuovo protocollo di connettività unificato che prenderà spunto anche da tecnologie smart home già collaudate di Amazon, Apple, Google, Zigbee Alliance e altre aziende.
Secondo le Big della tecnologia, la scelta di sfruttare queste tecnologie dovrebbe accelerare lo sviluppo del protocollo e portare benefici a produttori e consumatori.
Domotica casa: i vantaggi dell’accordo per la smart home
Il progetto punta soprattutto a migliorare i dispositivi compatibili con servizi smart home e vocali come Alexa di Amazon, Siri di Apple, Assistente Google e altri.
Infatti, se al momento l’utente che sceglie di affidarsi a ‘Siri’ perde la possibilità di sfruttare appieno il mondo Google e Amazon, dall’uscita del protocollo (prevista per il 2020), realizzare prodotti compatibili con i tre assistenti più diffusi al mondo sarà più facile.
Questa ‘rivoluzione’ potrà dare gas alla diffusione della domotica nelle case di tutto il mondo.

Home automation for the home evolves towards a unique compatibility standard that aims to simplify the ease of use and reliability of smart home products.
Amazon, Apple, Google and Zigbee Alliance announced last December 18 that they have agreed to develop and promote the adoption of a new royalty-free connectivity standard to increase compatibility between home automation products, with security as a pillar carrier.
Home automation: what is the agreement on the 'smart home'
The goal of the project, called Connected Home over IP, is to make communication between home automation devices, mobile apps and cloud services possible and to define a specific set of IP-based network technologies for device certification.
The team will adopt an open source approach to develop and implement a new unified connectivity protocol that will also take its cue from the already proven smart home technologies of Amazon, Apple, Google, Zigbee Alliance and other companies.
According to technology giants, the choice to exploit these technologies should accelerate the development of the protocol and bring benefits to producers and consumers.
Home automation: the benefits of the agreement for the smart home
The project mainly aims to improve devices compatible with smart home and voice services such as Amazon Alexa, Apple Siri, Google Assistant and others.
In fact, if at the moment the user who chooses to rely on 'Siri' loses the opportunity to take full advantage of the world of Google and Amazon, from the exit of the protocol (scheduled for 2020), create products compatible with the three most popular assistants at world will be easier.
This 'revolution' will give gas to the spread of home automation in homes all over the world.
fonte https://www.edilportale.com/news/2019/12/domotica/domotica-per-la-casa-amazon-apple-e-google-si-alleano_74108_34.html



Bonus verde, c’è la proroga al 2020

www.studioscalisi.com
Pubblicato da in mille proroghe normativa ·
Tags: #milleproroghe#bonusverde#proroga#2020#manutenzione#condominio#spazio#comune#angeloscalisi#consulenza#catania#randazzo#contrada
Il bonus verde ci sarà anche per l’anno prossimo; nel 2020, quindi, sarà ancora possibile sistemare giardini, terrazzi e parti comuni di edifici residenziali con l’agevolazione del 36%.
La proroga della misura è arrivata con il ddl Milleproroghe, che verrà discusso nel prossimo Consiglio dei Ministri.  
Bonus verde 2020: la misura
Con l'arrivo della proroga, anche per il 2020 è possibile usufruire di una detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute per interventi di sistemazione a verde degli immobili ad uso abitativo, con un limite massimo di 5.000 euro.  
La detrazione va ripartita in 10 quote annuali e va calcolata su un importo massimo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. La detrazione massima è di 1.800 euro.
Bonus verde 2020: quali sono gli interventi agevolabili
Ricordiamo che per sistemazione a verde si intende:
- la fornitura e messa a dimora di piante o arbusti di qualsiasi genere o tipo;
- la riqualificazione di tappeti erbosi, con esclusione di quelli utilizzati per uso sportivo con fini di lucro;
- il restauro e il recupero del verde relativo a giardini di interesse storico e artistico;
- la realizzazione di coperture a verde;
- la realizzazione di giardini pensili.
Si può ottenere la detrazione Irpef del 36% anche per le spese sostenute per: la realizzazione di impianti di irrigazione; la realizzazione di pozzi; la progettazione e la manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.
Bonus verde: come fare i pagamenti
Per ottenere la detrazione, i pagamenti devono essere effettuati con strumenti idonei a consentirne la tracciabilità, come assegno, bancomat, carte di credito, bonifici ordinari.
Su questi pagamenti non si applica la ritenuta dell’8%. In condominio si applica invece la ritenuta del 4%.
fonte https://www.edilportale.com/news/2019/12/normativa/bonus-verde-c-%C3%A8-la-proroga-al-2020_74096_15.html



Zone economiche speciali, governo approva la proposta integrativa (Regione Siciliana)

www.studioscalisi.com
Pubblicato da in aggiornamenti regionali regione sicilia ·
Tags: #regione#sicilia#zes#lavoro#musumeciCaltavuturoPartinicoPalmadiMontechiaroMisilmeriSalemiCampofelicediRoccellaCustonaciRavanusaCalatafimiCinisiGibellinaeSerradifalco
«Ancora un passo avanti per la definitiva istituzione delle due Zone economiche speciali siciliane. Il governo regionale ha infatti approvato la proposta integrativa al Piano di sviluppo strategico delle Zes, attribuendo agli enti locali, risultati idonei, la superficie non ancora assegnata dopo la prima identificazione e delimitazione». Lo annuncia il presidente della Regione Nello Musumeci.

L'ulteriore ripartizione arriva dopo il via libera, ad agosto scorso, del Piano relativo alle Zes della Sicilia occidentale e orientale, con i quali erano stati attribuiti 5.118 ettari rispetto al totale assegnato alla Sicilia di 5.580. La parte restante di 462 ettari è stata assegnata attraverso una manifestazione pubblica, riservata a quei i Comuni i cui territori non erano già inclusi nella delimitazione precedente.

«Si tratta - prosegue il governatore - di una straordinaria opportunità per creare sviluppo e un'economia forte nei nostri territori, anche per tentare di colmare il gap che, purtroppo, ancora esiste tra Nord e Sud. Una grande occasione per offrire alle aziende, che vogliono investire, condizioni vantaggiose attraverso il credito d'imposta, gli sgravi fiscali, le agevolazioni sul lavoro e gli ammortamenti. Abbiamo messo a punto questo strumento con il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, dopo che il precedente governo lo aveva praticamente ignorato».

All'avviso, pubblicato dal dipartimento regionale delle Attività produttive, i Comuni siciliani hanno candidato 73 aree. Di queste 43 sono state dichiarate idonee dalla commissione di valutazione, che ha tenuto conto anche delle zone interessate da interventi di riconversione e anche delle numerose richieste di rimodulazione in diminuzione giunte da alcuni Comuni.

La commissione ha così attribuito alle aree idonee 417,93 ettari - 173,56 alla Zes Sicilia Occidentale e 244,37 alla Zes Sicilia Orientale - lasciando non assegnati 44,07 ettari.

Nella Zes Sicilia occidentale entrano così aree dei Comuni di Caltavuturo, Partinico, Palma di Montechiaro, Misilmeri, Salemi, Campofelice di Roccella, Custonaci, Ravanusa, Calatafimi, Cinisi, Gibellina e Serradifalco.
A Oriente, invece, vengono ammesse le richieste deiComuni di Avola, Militello in Val di Catania, Carlentini, Vittoria, Francofonte, Solarino, Scordia, Floridia, Vizzini, Acireale, Rosolini, Pachino, Troina, Lentini, Palazzolo Acreide, Ragusa, Niscemi, Gela, Mineo e Messina.

Grazie alle superfici non assegnate, la Cabina di regia ha potuto recuperare e includere nelle rispettive Zes di competenza tre aree indicate dalle Autorità portuali e altre due industriali: Porto Empedocle, il porto dell'Arenella a Palermo, Augusta, l'area del consorzio Asi di Caltagirone e la zona di San Cataldo, scalo appartenente al Comune di Caltanissetta.

Estremamente soddisfatto l'assessore alle Attività produttive Mimmo Turano, che ha coordinato l'intera attività.
«Ad agosto - spiega - avevamo promesso tempi celeri per l'assegnazione della quota integrativa e, grazie allo straordinario lavoro della Cabina di regia, della commissione incaricata per la valutazione e della disponibilità e sensibilità degli enti locali, oggi non solo siamo in grado di redigere la proposta integrativa ai Piani di sviluppo strategico delle due Zes, ma di inviare tutto in brevi tempi a Roma al dipartimento per le Politiche di coesione. Stiamo facendo di tutto perché il 2020 possa essere l'anno dell'istituzione delle Zes siciliane».
L'intera istruttoria, preparata a costo zero dalla Regione Siciliana, è dunque pronta per l'importante passaggio romano che si concluderà alla presidenza del Consiglio dei ministri, cui spetterà il compito di istituire le Zes siciliane con apposito decreto.

fonte:http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_IlPresidente/PIR_Archivio/PIR_Zoneeconomichespecialiapprovatapropostaintegrativa



Antincendio impianti termici, in vigore le nuove norme 2019

www.studioscalisi.com
Pubblicato da in Varie ·
Tags: #anntincendio#scuole#impianti#termici#pubblici#combustibili#calorecivile#acqua#calda#climatizazzione#lavaggio#biancheria#cottura#alimenti#kw#cv
Da domani entrano in vigore le disposizioni antincendio per gli impianti termici di portata complessiva superiore a 35 kW, come ad esempio le centrali termiche per il riscaldamento di condomìni e scuole, come previsto dal DM 8 novembre 2019 che ha modificato il DM 12 aprile 1996 sulla sicurezza degli impianti termici.
Antincendio impianti termici: l’applicazione della norma
Le disposizioni contenute nel DM 8 novembre 2019 si applicano alla progettazione, realizzazione e esercizio degli impianti per la produzione di calore civili extradomestici di portata termica complessiva maggiore di 35 kW alimentati da combustibili gassosi utilizzati per: 1) climatizzazione di edifici e ambienti; 2) produzione di acqua calda, acqua surriscaldata e/o vapore; 3) cottura del pane e di altri prodotti simili (forni) ed altri laboratori artigiani; 4) lavaggio biancheria e sterilizzazione; 5) cottura di alimenti (cucine) e lavaggio stoviglie.
Più apparecchi alimentati a gas installati nello stesso locale sono considerati come facenti parte di un unico impianto di portata termica pari alla somma delle portate termiche dei singoli apparecchi ivi installati; di conseguenza se la somma risulta essere maggiore di 35 kW, indipendentemente dal valore della singola portata termica di ciascun apparecchio, il locale che li contiene ricade, ai fini delle misure di prevenzione incendi, nel campo di applicazione del decreto.
All'interno di una unità immobiliare ad uso abitativo, ai fini del calcolo della portata termica complessiva, non concorrono gli apparecchi domestici di portata termica singola non superiore a 35 kW quali gli apparecchi di cottura alimenti, le stufe, i caminetti, i radiatori individuali, gli scaldacqua unifamiliari, gli scaldabagno ed i lavabiancheria.
Prevenzione incendi: norme per impianti nuovi ed esistenti
La nuova regola tecnica si applica agli impianti di nuova realizzazione e a quelli esistenti alla data di emanazione del decreto.
Non è previsto alcun adeguamento alle nuove disposizioni per gli impianti esistenti di portata termica superiore a 116 kW approvati o autorizzati dai competenti organi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, anche nel caso di aumento di portata termica, purché non superiore al 20% di quella già approvata od autorizzata e purché realizzata una sola volta.
Non è richiesta la conformità alla nuova regola tecnica anche per gli impianti esistenti alla data di emanazione del decreto e di portata termica superiore a 35 kW e fino a 116 kW, realizzati in conformità alla previgente normativa, anche nel caso di aumento di portata termica, purché non superiore al 20% di quella esistente e purché realizzato una sola volta e tale da non comportare il superamento della portata termica oltre i 116 kW.



Tetto ventilato: cos'è e come funziona

www.studioscalisi.com
Le coperture proteggono l’abitazione dalle azioni esterne, garantendo elevate prestazioni di impermeabilità all’acqua, resistenza al vento e isolamento termico in modo da ottenere la minima dispersione energetica.
Per avere un adeguato comfort termico è necessario realizzarecoibentare ma anche realizzare uno sfasamento temporale del picco dell’onda termica nel passaggio dagli strati esterni a quelli interni della copertura agendo sulla massa e sulle proprietà dei materiali.
Coperture: tecnologie a confronto
Ogni tetto presenta un certo numero di elementi a seconda del diverso tipo di funzionamento della copertura. Tali strati funzionali possono portare generalmente a quattro tipi di coperture: copertura non isolata non ventilata, copertura non isolata ventilata, copertura isolata non ventilata (tetto caldo), copertura isolata ventilata (tetto freddo).
Una copertura non isolata e non ventilata è un tipo di copertura dove non sono previsti né elementi termoisolanti, né uno strato di ventilazione. Vista la poca coibenza che garantisce questa copertura si utilizza in casi limitati in cui non è richiesto un isolamento termico del sistema (come ad esempio le coperture degli edifici agricoli).
Una copertura non isolata ventilata è uguale alla precedente ma con in più uno strato di ventilazione al di sotto dell’elemento di tenuta, con lo scopo di migliorare il comportamento della copertura in estate in quanto la ventilazione riduce gli effetti del riscaldamento dovuto all’irraggiamento solare. Anche questa soluzione viene generalmente adottata nell’edilizia agricola.
Il tetto caldo ( ovvero copertura isolata ma non ventilata) è provvisto di uno strato termoisolante ma non possiede uno strato di ventilazione. Una copertura di questo genere quindi è costituita dai seguenti strati: elemento portante o supporto di copertura (calcestruzzo gettato in opera o misto laterocemento, pannelli in cls prefabbricati, pannelli in legno, lamiere metalliche ecc); barriera al vapore; isolamento termico; manto impermeabile; opere accessorie.

Il tetto freddo ( ovvero copertura isolata e ventilata) ha una composizione simile a quella del tetto caldo ma nella stratigrafia viene inserito uno spazio di ventilazione, che separa gli strati, interposto tra isolamento e sovracopertura.

Nel tetto caldo quasi sempre il manto impermeabile è applicato direttamente sull'isolamento termico, che ne costituisce il supporto, mentre nel tetto freddo il manto impermeabile è posato sulla sovracopertura che quasi sempre è costruita in legno. Generalmente la tipologia del tetto caldo è più diffusa, specie nell'edilizia industriale, mentre il tetto freddo, o tetto ventilato, viene realizzato soprattutto nel caso di coperture in legno, tetti a falda e per edifici residenziali.
Tetto ventilato: stratigrafia e funzionamento
Dal punto di vista tecnologico la copertura ventilata deve prevedere, dall’interno verso l’esterno:
- struttura;
- strato di tenuta al vapore, quando si decide di inserirlo;
- elemento termoisolante;
- strato di ventilazione (si ottiene mediante realizzazione di una intercapedine a spessore costante fra gli elementi di copertura e lo strato sottostante);
- mantoNel tetto freddo quindi lo strato di ventilazione migliora notevolmente l’isolamento termico della copertura; grazie alla ventilazione il vapore acqueo prodotto nell’abitazione viene espulso al di fuori del tetto, prevenendo in questo modo fenomeni di condensa.
L’intercapedine naturale, che separa nettamente il manto di copertura dallo strato coibente sottostante, agevola infatti l'attivazione di "moti convettivi ascensionali", che sottraggono gran parte del calore che altrimenti si trasmetterebbe agli strati sottostanti, e permette all’umidità di fuoriuscire senza compromettere il potere termoisolante degli strati sottostanti e dell’intercapedine stessa. di copertura, con previste aperture di areazione in corrispondenza del colmo e della gronda
fonte https://www.edilportale.com/news/2019/12/focus/tetto-ventilato-ecco-come-funziona_49686_67.html



Articoli per mese
Nuvole
Banda larga antenna 5g vodafone tim wind poste mobile alta velocità connessione #spesa #droni #società #mondo #acquisti #hardware #droni consumo #droni di servizio #commercial drone #consumer drone #spending #smash #hardware purchases #control applications #services #education #training, #companies #free connectivity Italia indice i italia index attics verifiche Droni res-ingresso fallimentare asta Cadastre e conservator #fireproofing #facei online #ecobonus #ecobonus #condomination #sismabonus #antismic #antismic #cession #antismic #credit #fiscal #bonusverde #restructuring #mobiles #mobiles GPS #soil #cementification #deforestation #deforestation #Risk #Risk #total - #nature Hazard #natural #Valuation -#count #salvini #immigration handicap pec - cadastre - #ma accatastati #house #mattoniforati #house #house #buillding #buildings #building #architecture #thatswhysicily #stairs #scale #construction #architecture #architecture #architecture #architecture #energy #alternative #eolian #wall #photography #architect #geometra #architecture #bandalarga #bandalarga #bandalarga #bandalarga #energy pulire #greenenergy #bandalarga #photovoltaic #energiarinnovabile #randazzo #sicily #thermal #solar #opificio #fibra #bandalarga #bronte #non invasivo #ricercadel #guasto in #condominio Edilizia Decreto Crescita Gazzetta Ufficiale #ars #regione #sicilia #zone #franche #montane #usucapione #articolo di #codice drone technology MRO aircraft inspections #normativa #abusi #edilizi #noleggio #macchine da #cantiere #responsabile #innovazione #ricerca #agricoltura 4.0 #finanziamenti 25 #milioni di #euro comitato banda ultra larga voucher connettività italia indice desi stati ue digitalizzazione mise barbara lezzi luigi di maio Locazione, Comodato, Affitto d'azienda,Diritti reali,e Divisione, Successioni ereditarie,Patti di famiglia,Risarcimento danni da Responsabilità medica e da Diffamazione a mezzo stampa, Contratti Assicurativi, Bancari e Finanziari,Condominio. #RICONFINAZIONE #CATASTO #PERMANENTE #PROPRIETA' VERTICI TRIGONOMETRICI #PICCHETTAMENTO #CODICE CIVILE bonus ristrutturazioni 2019 scalisi importo lavori detrazione DETRAZIONI PORTE,DETRAZIONI fininestre, detrazioni riscaldamento,detrazioni pellet,detrazioni legna,detrazione combustibile ,detrazione 2019,detrazione regione sicilia,detrazione governo #concessione #demaniale #marittima #estensnione #della #validità #demanio #regione #sicilia #catania #playa Ristrutturazioni edilizie agevolazioni fiscali recupero patrimonio edilizio singole unità abitative parti condominiali agevolazione IVA regole detrazioni Tecnologia Ortofoto;Modelli 3D; DTM;GIS;Modelli di propagazione;Video;Report ispettivi, termografici, multispettrali;Ispezione e studio del patrimonio artistico;Agricoltura di precisione; Rilevamenti su terreni, agrari, archeologici, geologici;Edilizia (strutture, tetti, ponti, pilastri, viadotti, dighe, cantieri, avanzamento lavori);Abusivismo edilizio;Palificazioni: linee elettriche, telerilevamenti, perizie ed ispezioni, aerofotogrammetria, perizie assicurative, rilevazioni termografiche;Ispezioni di tetti o pannelli fotovoltaici;Rilievi strutturali all'infrarosso;Fotogrammetria;Perizie fotointerpretative;Verifiche di stato di condotte;Monitoraggio amianto. GAL Sicani contributi fondo perduto itinerari turistici azioni marketing territoriale procincia Palermo Agrigento #mattoni #isolante #integrato #normablok #poroton #muratura #meccaniche #termiche #igrometriche #acustiche #tris #iso parecchi 2020 Aggiornati gli elenchi per caldaie a condensazione e biomassa, pompe di calore, collettori solari termici, scaldacqua e sistemi ibridi LIC15, SAPR,DRONI,NORMATIVA,VOLO, DJI,YUNECC ecobonus bonus ristrutturazioni Patuanelli incentivi detrazioni fiscali lavori casa ministro sviluppo economico Confedilizia green new deal governo ambiente giuseppe conte Rlievi Drone Varie appalto sapr droni ids GPS Mediazione civile Rilievi topografici mille proroghe normativa Catasto e Conservatoria on-line #randazzo #bagni #detrazionefiscale #detrazione #ristrutturazione #droni #parcella #IoT,#internet #of #things #edilizia #idraulica #ricercadelguasto #smart #green #assicurazioni #termografia #riparazione #cloud #wifi detrazioni isolamamento tubazioni #enea Tecnologia CATANIA MESSINA SIRACUSA PALERMO #fondi #europei #scuole #servizi #innovazione #strade #Terre , #Nebrodi, #Madonie, #Calatino e #Simeto-#Etna #Città metropolitane #crac #finanziario Varie droni , market , futuro , smart, nuove, tecnologie , india, cina , stati uniti, jeff bezos , trump innovazione, sociale, volontariato,sud, regione sicilia,bando,bandi,promozione,resto al sud,istruzione,green economy,comprasiciliano, meridione #catasto #accatastati #casa #mattoni #mattoniforati #house #buillding #buildings #edilizia #architettura #thatswhysicily #edificio #costruzione #scale #stairs #architecture #geometra #architect #photography #muratura #bandalarga #eolico #energiaalternativa #energiapulita #greenenergy #bandalarga #fibra #opificio #rendita #5G #solare #termico #sicilia #bronte #randazzo #energiarinnovabile #fotovoltaico #accatastamento #stacking #energiameccanica #turbinaeolica #offshore #combustibilifossili #Minieolico #microeolico Dove operiamo Droni terremoto sicilia fleri acireale catania chiesa zafferana etnea più colpita dispersi tecnici professionisti abilitati pilota drone aree critiche pennisi PARCHI, TURBINE GENERATORI EOLICI EOLICO PANNELLO SOLARE TERMICO INSEGUIMENTO TESLA Po Fesr, #Sicilia #target #spesa #certifcata #2019 #2020 #2021 #finannziamenti #fondo #perduto #iorestoalsud #sud #isole #minori #termografia #ricerca del #guasto #perdita #cattiva #manutenzione #condominio #intervenire #grazie alla #assicurazioni #consulenza dott. angelo scalisi #resto al #sud regione #sicilia #meridione #calabria #basilicata #puglia Topografia Disbrigo pratiche Tecnologia monitoraggio droni sicurezza lavori pubblici ponte morandi ispezione nuovo codice strada riforma sanzioni cellulare conducente passeggero cinture sicurezza moto casco limitazioni guida neopatentati parcheggi rosa disabili notifica scooter autostrada patente libretto ciclisti classi merito aziende passaggio proprietà furto veicolo handicap pec termografia #impianto #pavimento #radiante #caloriferi scuole solai verifiche elettrico colonnina obbligo nuove certificazione nuovo APE INFRASTRUTTURA Droni museo laser scanner realtà aumentata futuro Chi siamo termografia Laser scanner Rilievi topografici angelo scalisi engineering # Hyundai #huber #ces2020 #mobilità #urbairmobility #mobilità #trasportourbano #volo # Las Vegas # l'S-A1, prototipo #angeloscalisi #bonus ,#installazione,mobili #2020 Gestione sinistri mortali,#Messa in mora, #C.T.P. (Consulenza Tecnica di Parte) Risarcimento economico diretto, da parte delle compagnie assicuratrici onerate #Ricostruzione cinematica e dinamica di incidenti stradali #Verifica della compatibilità dei danni con la dinamica del sinistro Perizie estimo-tecniche su veicoli e imbarcazioni #Valutazioni commerciali certificate #Verifica del nesso di causa tra il danno e vizio del veicolo,#Valutazione della sussistenza di insidie Aci Castello ,Bronte ,Calatabiano, Caltagirone, Camporotondo Etneo, Castel di Iudica Castiglione di Sicilia, CATANIA, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Grammichele , Gravina di Catania, Licodia Eubea, Linguaglossa, Maletto, Maniace, Mascali, Mascalucia, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Milo, Mineo, Misterbianco, Motta Sant'Anastasia, Nicolosi, Palagonia, Paternò, Pedara, Piedimonte Etneo, Raddusa, Ragalna, Ramacca, Randazzo, Riposto, San Cono, San Giovanni la Punta, San Gregorio di Catania, San Michele di Ganzaria, San Pietro Clarenza, Sant'Agata li Battiati Sant'Alfio, Santa Maria di Licodia, Santa Venerina, Scordia, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande, Vizzini, Zafferana Etnea #fondo #salva #opere #termine #assegnazione #risorse Varie dissesto idrogeologico morfologico etna nebrodi madonie monti peloritani monti iblei monti sicani degrado umane abusivismo ediliza selvaggia acqua sottosuolo invasivo mancanza di manutenzione linea vita progetto progetto-lineavita tirante aria quota sicurezza eliminazione effetto pendolo cadute oltre gronda catania bronte cavi cavo in acciaio intrecciato ag delle entrate connotati certi fisco beneficiari, detrazione, irpef, ires Varie dji matrice c210 rtk droni Avvocato aggiornamenti regionali regione sicilia Termografia ricerca del guasto perdita condominio contenzioso catania adrano bronte randazzo dott scalisi angelo intervento immediato idraulico onda sturatubi stura tubi asse wc stura fogne stura wc sonda sturatubo lavandino pozzetto ricambi trivella lavandino legno ventose dck group iropultrice sturatubo avviatore buster asse legno lavandino stura lavandini flessibile scarico lavandino canalizzazione aria tubo sturatubi sonde stura fogne pulizia fogne trivella idraulica movimento 5 stelle salvini indagato conte governo catania castglione di sicilia vino vinitaly casa ristrutturazione #efficienza #energetica #comuni 522 milioni di euro Droni riconfinamento asta fallimentare #Scuole, #strade, #efficienza #energetica: le #risorse in arrivo per gli #Enti #locali #regione #sicilia #consulenza #legge di #bilancio #messa in #sicurezza di #edifici e #territorio #Schools, #roads, #energy #efficiency: the #resources arriving for the #locals #region #sicily #consultancy #budget law # putting in #security of # buildings and #territory Termografia carmelo scalisi catasto frazionamento #facciataventilata #facciata #motoconvettivo #effettocamino #intercapedine #circolazionenaturale #rivestimento #etna #migliore #consulenza 3270543695 #suolo #cementificazione #deforestazione #Rischio #totale #Pericolosità #naturale #Vulnerabilità #natura #Valutazione #pericolosità #movimento5stelle #conte #salvini #immigrazione Droni protezione civile droni enac polizza decennale postuma obbligatoria costruttore immobile stipulare acquirente difetti costruzione terzi problemi costruttivi dieci anni art. 1669 codice civile obbligo Edilizia e Riqualificazione #bonus #facciate #ecobonus #antincendio #condominio #sismabonus #antisismici #cessione #credito #detrazione #fiscale #ristrutturazioni #bonusmobili #bonusverde eredità successioni Il diritto ereditario Capacità a succedere e indegnità Successione ereditaria cosa fare La dichiarazione di successione Successione ereditaria: le fasi L'accettazione dell'eredità Tipologie di accettazione L’accettazione con beneficio d’inventaria La successione necessari #etna #soprintendenza #paese #rispetto della #normativa #concessione #edilizia #sanatoria Droni Catasto on-line #agevolazioni #2019 #imprese #liberiprofessionisti #buone #pratiche #edilizia #inail #concorso #nazionale #salute #sicurezza #lavoro #cantieri #prevenzione #rischio #infortuni #malattie #imprese #iscrizione #premi #conto #termico #errori #gestione #bonifici #fotografie #errata #progettazione droni sicurezza nuove regole ue 2019 2020 infrastructure management approximately
© Copyright 2007-2020 by www.studioscalisi.com - GEOM. ALFREDO SCALISI - GEOM. DOTT. CARMELO SCALISI - GEOM. DOTT. ANGELO SCALISI
P.IVA 03721260879
Torna ai contenuti | Torna al menu