#suolo #cementificazione #deforestazione #Rischio #totale #Pericolosità #naturale #Vulnerabilità #natura #Valutazione #pericolosità #movimento5stelle #conte #salvini #immigrazione - BLOG www.studioscalisi.com - www.studioscalisi.com

(+39) 095-437500
(+39) 327-0543695
Vai ai contenuti

Menu principale:

Bonus facciate, verso un boom degli interventi: impatto da 4 miliardi

www.studioscalisi.com
Il bonus facciate potrebbe valere circa 4 miliardi di euro nel 2020. Convogliando un quinto degli interventi di recupero edilizio realizzati il prossimo anno nel nostro Paese. È il gigantesco effetto che la relazione tecnica di accompagnamento al Ddl di Bilancio stima, provando a ipotizzare quanto il nuovo sconto fiscale del 90% sarà utilizzato negli immobili italiani.

Il nuovo bonus
La nuova detrazione, con un importo pari al 90%, potrà essere richiesta per le spese documentate sostenute nel corso del 2020 per gli interventi edilizi, inclusi quelli di manutenzione ordinaria, finalizzati al recupero delle facciate degli edifici. Lo sconto sarà diviso in dieci quote annuali di pari importo, sul modello di quanto avviene oggi per le ristrutturazioni.

Gli interventi realizzabili
Il nuovo sconto, nella pratica, sarà utilizzabile per un ventaglio molto ampio di interventi. Potrà essere portata in detrazione la semplice tinteggiatura, ma anche il rifacimento di marmi di facciata, balconi e grondaie. Senza dimenticare tutti gli impianti presenti sulla facciata (cavi televisivi, pluviali, illuminazione). Come ha spiegato il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, poi, ci sarà cumulabilità piena con gli sconti dedicati al cappotto termico.

L’impatto
L’interesse di professionisti, imprese e cittadini verso questa misura è molto alto. Le stime inserite nella relazione di accompagnamento alla manovra 2020 consentono, però, di fornire una prima quantificazione di massima dell’impatto che la detrazione dovrebbe avere nei prossimi mesi.

Gli investimenti movimentati
Il documento stima che le spese relative a questi interventi saranno, a regime, un quinto del totale delle spese di recupero edilizio: dal momento che queste spese (inserite oggi nel perimetro del 50%) valgono 19,5 miliardi, «la stima della spesa annua per recupero o restauro della facciata di edifici - dice la relazione - risulta di 3.900 milioni di euro, ed è incrementata, ai fini prudenziali, a 4.000 milioni».

4 novembre 2019

   Dario Franceschini
   Enea

   Salva
   1Commenta

I più letti

   1

   la crisi di taranto
   ArcelorMittal restituisce l’Ilva allo Stato italiano. Colpa di “scudo”, interventi magistratura e crisi acciaio
   2

   risiko auto
   Fca-Psa, accordo per fusione alla pari: sarà il quarto gruppo mondiale. Sinergie per 3,7 miliardi
   3

   spese sanitarie
   Detrazioni al 19%: dai medici privati con il bancomat, nel Ssn e per i farmaci in contanti
   4

   Test nella sede di Tokyo
   Al lavoro solo 4 giorni la settimana? Microsoft ci ha provato. E funziona
   5

   IL RISIKO DELL'AUTO
   Fca-Psa, tutti i vantaggi di una fusione planetaria tra piattaforme e tecnologie condivise

L’incremento reale
Sono, quindi, 4 miliardi totali. Una parte di questi lavori, però, sarebbe stata realizzata comunque con il vecchio regime, che incentivava gli investimenti al 50%. Secondo il Governo, per la precisione, 2,4 miliardi di lavori (il 60%) sarebbero stati realizzati comunque, mentre 1,6 miliardi saranno indotti dallo sconto fiscale più conveniente.

Il confronto con gli altri sconti
Per dare un’idea di quanto sia alta questa cifra, basta fare qualche confronto. Ad esempio, secondo le cifre ufficiali dell’Enea, il 2018 si è chiuso con 3,3 miliardi di euro di investimenti mobilitati dalle detrazioni per l’efficientamento energetico: infissi, schermature, caldaie, ma anche riqualificazione globale dei condomini.



Dissesto idrogeologico, altri 174 milioni di euro per i Comuni siciliani

www.studioscalisi.com
Altri 174 milioni di euro a favore dei Comuni dell'Isola per la tutela del territorio siciliano. Lo ha deciso il governo Musumeci che ha approvato la rimodulazione delle risorse del "Patto per il Sud - Fondo di sviluppo e coesione", elaborata dall'Ufficio contro il dissesto idrogeologico guidato dal presidente della Regione e diretto da Maurizio Croce. Le somme sono state destinate all'integrazione di quelle comunitarie del Fondo di sviluppo regionale 2014/2020 (155 milioni di euro) - già messe a disposizione dell'assessorato all'Ambiente per la misura 5.1.1. - che avevano potuto soddisfare solo una minima parte delle richieste pervenute. In questo modo, adesso, sarà possibile esaudire almeno l'ottantacinque per cento delle istanze.
Prosegue, quindi, l'opera, da parte del governo regionale, di messa in sicurezza e consolidamento delle aree a rischio. Gli interventi già finanziati riguardavano, in massima parte, opere di riduzione del rischio idrogeologico e consolidamento dei territori, mentre la parte restante concerne interventi contro l'erosione costiera. L'elenco di progetti ammissibili, secondo la graduatoria redatta a fine luglio dal dipartimento regionale Ambiente, prevedeva una spesa di 430 milioni di euro sui 155 disponibili.
«Abbiamo mantenuto l'impegno - afferma il presidente della Regione - di aumentare il plafond a disposizione. Un importante gesto d'attenzione nei confronti di coloro che vivono in aree critiche dove si rendono necessari interventi significativi di tutela. Lo faremo con progetti mirati, che riducono il rischio e aumentano la resilienza delle aree minacciate da fenomeni di dissesto idrogeologico o di erosione costiera. Opere, queste, che si aggiungono a quelle già messe in campo in questo anno e mezzo di governo dalla Struttura che ho l'onore di guidare da commissario, con la direzione di Maurizio Croce, per diverse centinaia di milioni di euro. Un'azione robusta e costante che fa della Sicilia la prima regione per entità di spesa nella tutela del proprio territorio".
#suolo  #cementificazione  #deforestazione  #Rischio #totale #Pericolosità #naturale #Vulnerabilità #natura  #Valutazione  #pericolosità



Articoli per mese
Nuvole
Varie dissesto idrogeologico morfologico etna nebrodi madonie monti peloritani monti iblei monti sicani degrado umane abusivismo ediliza selvaggia acqua sottosuolo invasivo mancanza di manutenzione Tecnologia monitoraggio droni sicurezza lavori pubblici ponte morandi ispezione Catasto e Conservatoria on-line GPS Topografia Droni museo laser scanner realtà aumentata futuro Droni Tecnologia ecobonus bonus ristrutturazioni Patuanelli incentivi detrazioni fiscali lavori casa ministro sviluppo economico Confedilizia green new deal governo ambiente giuseppe conte nuovo codice strada riforma sanzioni cellulare conducente passeggero cinture sicurezza moto casco limitazioni guida neopatentati parcheggi rosa disabili notifica scooter autostrada patente libretto ciclisti classi merito aziende passaggio proprietà furto veicolo handicap pec termografia #impianto #pavimento #radiante #caloriferi Droni protezione civile droni enac Decreto Crescita Gazzetta Ufficiale Droni terremoto sicilia fleri acireale catania chiesa zafferana etnea più colpita dispersi tecnici professionisti abilitati pilota drone aree critiche pennisi Varie appalto sapr droni ids ricerca del guasto perdita condominio contenzioso catania adrano bronte randazzo dott scalisi angelo intervento immediato idraulico onda sturatubi stura tubi asse wc stura fogne stura wc sonda sturatubo lavandino pozzetto ricambi trivella lavandino legno ventose dck group iropultrice sturatubo avviatore buster asse legno lavandino stura lavandini flessibile scarico lavandino canalizzazione aria tubo sturatubi sonde stura fogne pulizia fogne trivella idraulica Droni riconfinamento asta fallimentare droni sicurezza nuove regole ue 2019 2020 Varie dji matrice c210 rtk droni avvocato drone technology MRO aircraft inspections Dove operiamo Disbrigo pratiche Laser scanner Tecnologia CATANIA MESSINA SIRACUSA PALERMO #suolo #cementificazione #deforestazione #Rischio #totale #Pericolosità #naturale #Vulnerabilità #natura #Valutazione #pericolosità #movimento5stelle #conte #salvini #immigrazione Edilizia e Riqualificazione Mediazione civile Ristrutturazioni edilizie agevolazioni fiscali recupero patrimonio edilizio singole unità abitative parti condominiali agevolazione IVA regole detrazioni Rilievi topografici angelo scalisi engineering comitato banda ultra larga voucher connettività italia indice desi stati ue digitalizzazione mise barbara lezzi luigi di maio Banda larga antenna 5g vodafone tim wind poste mobile alta velocità connessione Termografia carmelo scalisi catasto frazionamento Varie GAL Sicani contributi fondo perduto itinerari turistici azioni marketing territoriale procincia Palermo Agrigento #termografia #ricerca del #guasto #perdita #cattiva #manutenzione #condominio #intervenire #grazie alla #assicurazioni #consulenza dott. angelo scalisi Edilizia Catasto on-line Chi siamo Rlievi Drone innovazione, sociale, volontariato,sud, regione sicilia,bando,bandi,promozione,resto al sud,istruzione,green economy,comprasiciliano, meridione #catasto #accatastati #casa #mattoni #mattoniforati #house #buillding #buildings #edilizia #architettura #thatswhysicily #edificio #costruzione #scale #stairs #architecture #geometra #architect #photography #muratura #bandalarga #eolico #energiaalternativa #energiapulita #greenenergy #bandalarga #fibra #opificio #rendita #5G #solare #termico #sicilia #bronte #randazzo #energiarinnovabile #fotovoltaico #accatastamento #stacking #energiameccanica #turbinaeolica #offshore #combustibilifossili #Minieolico #microeolico Rilievi topografici bonus ristrutturazioni 2019 scalisi importo lavori detrazione DETRAZIONI PORTE,DETRAZIONI fininestre, detrazioni riscaldamento,detrazioni pellet,detrazioni legna,detrazione combustibile ,detrazione 2019,detrazione regione sicilia,detrazione governo Termografia
© Copyright 2007-2019 by www.studioscalisi.com - GEOM. ALFREDO SCALISI - GEOM. DOTT. CARMELO SCALISI - GEOM. ANGELO SCALISI
P.IVA 03721260879
Torna ai contenuti | Torna al menu