Realtà aumentata - www.studioscalisi.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Edilizia e Riqualificazione
CATANIA,palermo,MESSINA,siracusa,RAGUSA,enna,AGRIGENTO,trapani,CALTANISSETTA,sicilia,
Con il termine Realtà Aumentata si intende la sovrapposizione di elementi virtuali generati dal computer alla percezione, non solo visiva, del mondo reale, ripresa attraverso una telecamera o attraverso speciali occhiali.

In realtà, esprimendo un concetto relativamente nuovo ed in costante evoluzione, non esiste una definizione univoca e chiara per i il termine “realtà aumentata”. In generale, la Realtà Aumentata (Augmented Reality o AR) è la rappresentazione di una realtà alterata in cui, alla normale realtà percepita attraverso i nostri sensi, vengono sovrapposte informazioni sensoriali artificiali/virtuali.
Realtà Aumentata in aiuto all’architettura e ai processi costruttivi in edilizia
La realtà aumentata può essere utilizzata in architettura e nelle costruzioni edili inserendo un modello 3D di un progetto proposto su uno spazio esistente utilizzando dispositivi mobili e modelli 3D. Il suo utilizzo sta gradualmente maturando, alcuni esempi già sperimentati, ad esempio, hanno permesso di mostrare ai clienti i disegni proposti nel contesto di condizioni esistenti utilizzando iPad e altri dispositivi mobili in un cantiere edile.
Vedendo un disegno o un modello 3D nel contesto aiuta molto nella pianificazione dello spazio e alla visualizzazione del design. La realtà aumentata inizialmente è stata limitata principalmente alle grosse imprese costruttrici, le quali avendo i grandi gruppi tecnologici potevano trascorrere ore integrando modelli differenti tra loro, ma la tecnologia ora è migliorata ed è disponibile in base al progetto, così le piccole imprese e anche i piccoli progettisti/committenti possono trarne vantaggio.
La realtà aumentata permette di inserire un modello 3D in un contesto, visualizzabile attraverso dispositivi mobili, sia su una serie 2D di piani, di fronte ad un luogo reale, o addirittura su un’immagine del sito di progetto. L’applicazione riconosce quindi la progettazione e nello schermo si sovrappone un modello virtuale di ciò che il progetto prevede con una vista a 360 gradi.

Che cos’è BIM?
BIM o Building Information Modeling non è soltanto una tecnologia innovativa ma rappresenta un nuovo modo di lavorare dove, attraverso l'uso di standard comuni e rappresentazioni product-orientated, viene presentata una visualizzazione 3D dell’edificio, che permette di condividere le informazioni, il modello BIM, con tutti gli attori del processo di sviluppo, tra cui architetti, geometri e investitori. BIM sta diventando sempre più il processo standard per la costruzione e lo sviluppo di tutti gli edifici futuri e si sta lentamente integrando nella legislazione per i contratti pubblici di tutta l’Europa.
Utilizzando i pacchetti software compatibili, tutte le parti sono in grado di accedere alle stesse informazioni e allo stesso tempo possono aumentare il livello dei dati nel modello, in modo tale da poter costruire un prototipo virtuale e soprattutto simulare lo sviluppo dell’edificio.

BIM, attraverso l'uso della tecnologia, migliora la consegna dell'edificio ultimato grazie a una maggiore efficienza, coerenza e affidabilità, consentendo uno scambio veloce di informazioni con l’utilizzo degli stessi dati, in modo che eventuali problemi o modifiche specifiche possono essere adattati, sistemati e integrati durante l’intero processo di costruzione e le successive variazioni incorporate da tutte le parti in causa.

La Stanford University attraverso un’analisi condotta dal CIFE (Centre for Integrated Facilities Engineering) ha esaminato come i vari professionisti, coinvolti nel progetto, possono trarre importanti benefici con l’utilizzo del modello BIM.
Essi calcolano che il BIM può offrire:
  • L’eliminazione fino al 40% di cambiamenti non preventivati;
  • Una riduzione fino al 80% del tempo richiesto per generare un preventivo di spesa;
  • Un’accuratezza della stima dei costi con un margine d’errore massimo del 3%;
  • Un risparmio fino al 10% del valore del contratto attraverso l’eliminazione di divergenze;
  • Una riduzione del 7% dei tempi per il progetto.

Inoltre consente:
  • Una modellazione in tempo reale delle modifiche;
  • Impatto sul cambiamento delle dinamiche di costruzione;
  • Input collaborativi online nella progettazione dell'edificio;
  • Una configurazione in funzione della struttura (quello che sembra, come funzionerà).

BIM comprende la forma, il design, tempi, costi, prestazioni e logistica, dagli elementi geotecnici necessari per sostenere la costruzione fino alla finitura esterna, porte e finestre. Produttori e organizzazioni  stanno costruendo biblioteche di informazioni sui loro prodotti (pavimenti, pareti, soffitti, ecc.) in un formato standard universale, per permettere a tutti gli architetti e ai soggetti nella catena di fornitura, di accedere e fornire il loro contributo al progetto.

Torna ai contenuti | Torna al menu